Who I am

Alba Gnazi

Le parole sono una chiave e un ponte, un codice privilegiato e misterioso, un canto: leggo da quando ne ho memoria.
Ancorata alla Musica, trattengo chimere sotto le unghie e mi ricompongo nella luccicanza di gioie minute, a metà tra il surreale e la strada.
E di vagare non smetto.


mercoledì 14 settembre 2016

Reblogged from Un Posto di Vacanza: E. Montale, Lettera levantina






Vorrei che queste sillabe

che con mano esitante di scolaro

io traccio a fatica per voi,

vi giungessero in un giorno d’oscura

noia; quando il meriggio

non rende altra parola

che quella d’una gronda che dimoia;

e in noi non resiste una sola

persuasione al minuto che róde

e i muri candidi ci si fanno incontro

e l’orrore di vivere sale a gola.

(...)

Continua qui: 

Eugenio Montale, Lettera levantina

Post più popolari

Archivio blog

Follow by Email

Google+ Badge